Ridurre i consumi energetici in appartamento

Come possiamo ridurre il consumo energetico del nostro appartamento?

Al momento, stiamo parlando solo di risparmio energetico. Il consumo responsabile, o consumo ecologico, è al centro dell’attualità. Il motivo è semplice: meno energia consumiamo, meno impatto ha sull’ambiente. Inoltre, è un modo eccellente per dare una pausa al vostro portafoglio e risparmiare in modo significativo. Come ridurre il consumo energetico della vostra casa? Ecco i nostri consigli.

Come scegliere il miglior contratto energetico?

Chi scegliere tra i vari fornitori presenti nel mercato attuale?
La scelta del fornitore di energia è essenziale per gestire meglio il vostro consumo energetico e ridurre il vostro impatto sull’ambiente. Dall’apertura del mercato dell’energia alla concorrenza, è possibile confrontare le diverse tariffe dei fornitori alternativi e sottoscrivere l’offerta più adatta alle proprie esigenze. Potete anche optare per l’energia da fonti di energia rinnovabile in modo ecologico.
Oggi, la maggior parte dei fornitori di energia alternativa offre offerte verdi come Engie, Enel, Sorgenia, ecc. La maggior parte delle offerte garantisce la compensazione delle emissioni di carbonio, ma alcune forniscono elettricità o gas da fonti di energia rinnovabile come l’eolico, il fotovoltaico o il biometano.
Oggi il mercato dell’energia è un settore competitivo e potete facilmente confrontare il prezzo del vostro abbonamento Eni con quello dei concorrenti alternativi per scegliere un’offerta più vantaggiosa che vi permetterà di risparmiare energia.

Come potete ridurre il vostro consumo energetico in modo eco-responsabile?

Installazione di pannelli fotovoltaici per produrre la propria elettricità
Oggi è possibile produrre energia elettrica in modo ecologico per limitare il proprio impatto sull’ambiente e ridurre le bollette. La soluzione più comune per produrre la propria energia è l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto di casa. L’energia solare fotovoltaica è l’energia elettrica prodotta dalla radiazione solare con pannelli solari fotovoltaici o impianti solari. Oggi i pannelli fotovoltaici rappresentano un investimento redditizio rispetto ai risparmi realizzati in seguito. Potete produrre voi stessi la vostra energia elettrica e diventare autosufficienti e se avete una produzione in eccesso, potete venderla a un fornitore di energia.
, accumulare l’energia in eccesso con moderne batterie al litio, oppure scambiarla con la rete con il contratto di scambio sul posto con il GSE.
E’ possibile scaldarsi con sistemi efficienti che utilizzando pompe di calore elettriche sia sui radiatori, sia sul pavimento radiante e per evitare brutte sorprese, esistono protocolli di progettazione e certificazione dei risultati come quello di CASA GAS FREE.

Esecuzione di lavori di ristrutturazione energetica

Per ridurre il consumo energetico di un’abitazione nel lungo periodo, beneficiando al tempo stesso di un miglior comfort, è ideale eseguire lavori di ristrutturazione a basso consumo energetico. Tuttavia, secondo gli studi, il riscaldamento da solo rappresenta i 2/3 della spesa energetica delle famiglie. Al secondo posto c’è la produzione di acqua calda sanitaria, che rappresenta quasi il 10% della bolletta energetica. È innegabile che investire in opere energetiche è più economico non solo in termini energetici, ma anche finanziariamente. Per fare questo, è possibile :
-Eseguire i lavori di isolamento termico della vostra casa;
-Scegliete un metodo di riscaldamento ecologico;
-Installare sistemi di ventilazione;
-Installare sistemi che funzionano con energia rinnovabile.
Naturalmente, tutto questo rappresenta un costo abbastanza significativo, ma dovete sapere che lo Stato paga aiuti finanziari per aiutare a realizzare alcune eco-rinnovazioni.

L’adozione di auto-gestione su base giornaliera

Se non potete investire in pannelli solari o fare lavori di ristrutturazione, potete intraprendere le azioni giuste su base giornaliera che possono anche ridurre significativamente il consumo energetico della vostra casa. Ad esempio, è possibile
-Impostare il riscaldamento a basse temperature;
-Abbassate il riscaldamento quando non ci siete;
-Abbassare la temperatura dell’acqua calda sanitaria;
-Scegliete una cabina doccia piuttosto che un bagno;
-Utilizzare lampadine a basso consumo energetico;
-Spegnere gli apparecchi non utilizzati;
-Scegliere apparecchi a bassa potenza.